☭    rojava : Comunicato di solidarietà alle compagne e compagni di Torino.    ☭    Nuova sezione : Stampa Clandestina    ☭    I DIS/SOLUZIONISTI    ☭    Andrej Fursov "Stalin venne lasciato morire"    ☭    Secours Rouge - Vittoria dei prigionieri bulgari    ☭    Stalin è più attuale che mai!     ☭    PROLETARI DI TUTTI I PAESI UNITI CONTRO SFRUTTAMENTO, RAZZISMO, IMPERIALISMO    ☭    A fianco degli antifascisti arrestati e del proletariato in lotta!    ☭    Con la resistenza di Afrin    ☭    Contro l'antifascismo di facciata e padronale    ☭    Campagna di sostegno ai quattro lavoratori SAFIM licenziati per rappresaglia!    ☭    CONTRO I LADRONI DEL G7 ! UNITA' INTERNAZIONALISTA DELLA CLASSE OPERAIA    ☭    Corea democratica, Paese sovrano che resiste    ☭    La cocaina della Chiquita e gli squadroni della morte sionisti    ☭    La democrazia è la dittatura della borghesia!    ☭    PT-SRI (Proletari Torinesi per il Soccorso Rosso Internazionale)    ☭    Reggio Emilia 1960    ☭    Enver Hoxha : L'eurocomunismo è anticomunismo    ☭    TUTTO IL POTERE AI SOVIET!    ☭    Germania : Condizioni detentive e rappresaglie contro i prigionieri imputati dell’art. 129 b    ☭    Gli USA tramano apertamente contro il Venezuela    ☭    Chi c’è dietro il colpo di Stato contro il Venezuela?    ☭    Lenin : Stato e Rivoluzione    ☭    Il ruolo fondamentale di Stalin nell’Ottobre Rosso    ☭    Solzhenitsyn ai raggi X - Anatomia di un mito anticomunista    ☭    Estendere la solidarietà proletaria    ☭    Siria: un altro punto di vista    ☭    Antonio Gramsci - Riformismo e lotta di classe    ☭    Come gli USA attaccano i governi di sinistra latinoamericani    ☭    Stalin: Trotzkismo o Leninismo?    ☭    Gli agenti della CIA catturati ad Aleppo    ☭    Contratto METALMECCANICI un'altro colpo alla dignità dei lavoratori    ☭    Il macabro gioco delle fosse comuni: il Caso di Kirov. Prove tecniche di rinnovato anti-sovietismo?    ☭    Mosul, le forze sciite irachene sventano le trame di wahhabiti, Stati Uniti e Turchia    ☭    Antonio Gramsci : La funzione del riformismo in Italia    ☭    La battaglia di Mosul, l’inganno di Washington e Ankara    ☭    Sviluppi politici nel Kurdistan Occidentale (Kurdistana Rojava)    ☭    Solidarietà rivoluzionaria con il ROJAVA    ☭    REFERENDUM SULLA COSTITUZIONE     ☭    Rafforzare ed estendere resistenza    ☭    C’ é ancora chi lotta contro il modello Marchionne    ☭    Elezioni borghesi: un espediente per simulare il consenso popolare!    ☭    Collettivo Aurora - La crisi del sistema capitalista e la ricostruzione del partito comunista in Italia!    ☭    



Prima Pagina

Contro il padronato con le lotte vere


Riceviamo e volentieri publichiamo


Ogni giorno ci sono fabbriche che chiudono e licenziano gli operai, altre come la Fiat che decidono di isolare i lavoratori più combattivi non  conformi al modello Marchionne insieme ad altri ritenuti non idonee alle linee produttive,parcheggiandoli in reparti confino destinate a mansioni accessorie.
E' il sindacato che fa?  quelli di base indicono scioperi in giorni diversi come quello del 27 ottobre e il 10 novembre,gli altri ,invece di organizzare scioperi e lotte continuano a chiedere incontri alle istituzioni, ma gli incontri senza la pressione delle mobilitazioni diventano passerelle che sanciscono i licenziamenti.
Allora viene voglia di dire che siamo alla frutta sia del sistema capitalistico che di questo modello sindacale,entrambi schiavi di un'idea di benessere basata sul consumo e non sulla partecipazione.
La debolezza in cui ci troviamo non è il prodotto del caso o di un destino cinico; pensiamo che tutto questo sia il risultato di un metodo,di un modo di rappresentare diritti e bisogni che si sono rivelati perdenti, che hanno prodotto distacco e indifferenza, per anni il metodo è stato quello della delega su tutto che ha spento ogni forma di protagonismo e di possibilità d'iniziativa autonoma dei lavoratori.
Non ci si può stupire se di fronte all'emergenza i lavoratori si trovino disarmati e disorientati e rispondano con l'unico strumento che conoscono: la delega.
I compromessi a cui cediamo ogni giorno,rafforzano quei dirigenti sindacali opportunisti, da loro abbiamo sentito dire più volte, che tanto gli scioperi non riescono per via della crisi quindi non ci sono le condizioni.
Questo non vuole essere una critica a chi come molti delegati subiscono atti repressivi padronali e non rispettano le gerarchie sindacali perchè si impegnano quotidianamente sostenendo iniziative spontanee dei lavoratori, ma una via a ricercare l'unità della classe tirando fuori dall'isolamento le vere lotte contro i padroni tenendo fuori le beghe tra le organizzazioni sindacali.
I lavoratori sono stanchi di subire e sono convinti che questa grave crisi la deve pagare chi l'ha prodotta,cioè il capitalismo e gli speculatori della finanza.

Operaio FCA Mirafiori Torino



Link Utili

Elenco Articoli
della prima pagina






PARTITI DISORGANICI E PARTITO OPERAIO INDIPENDENTE

riceviamo e pubblichiamo il contributo di Scintilla al dibattito sul partito
redazione aurora proletaria

Questione elettorale borghese

Per un altro spunto (se ce ne fosse ancora bisogno) sulla questione elettorale borghese

Necessità di una preparazione ideologica di massa

di Antonio Gramsci , scritto nel maggio del 1925, pubblicato in Lo Stato operaio del marzo-aprile 1931. Introduzione al primo corso della scuola interna di partito




La legislazione comunista

Articolo apparso su L'Ordine nuovo anno II n.10 del 17 luglio 1920 a firma Caesar

Antonio Gramsci : Il Partito Comunista

Articolo non firmato, L’Ordine Nuovo, 4 settembre e 9 ottobre 1920.




Antonio Gramsci - Riformismo e lotta di classe

(l'Unità, 16 marzo 1926, anno 3, n. 64, articolo non firmato)




Antonio Gramsci : La funzione del riformismo in Italia

(l’Unità, 5 febbraio 1925, anno 2, n. 27, articolo non firmato)




Referendum sulla costituzione

Votare o non votare, è questo il problema?

Lettera di un operaio FIAT di Torino

" FCA, la fabbrica modello "

Elezioni borghesi: un espediente per simulare il consenso popolare!

Lo scorso 19 giugno, con i ballottaggi, si sono consumate le ennesime elezioni previste dal sistema democratico borghese. Si trattava di elezioni amministrative ma di alto significato politico nazionale.

Collettivo Aurora
La crisi del sistema capitalista e la ricostruzione del partito comunista in Italia

Un appello alla trasformazione dei rapporti tra i comunisti, per l’ unione delle forze e la rinascita del movimento comunista.