☭    Nuova sezione : Stampa Clandestina    ☭    I DIS/SOLUZIONISTI    ☭    Andrej Fursov "Stalin venne lasciato morire"    ☭    Secours Rouge - Vittoria dei prigionieri bulgari    ☭    Stalin è più attuale che mai!     ☭    PROLETARI DI TUTTI I PAESI UNITI CONTRO SFRUTTAMENTO, RAZZISMO, IMPERIALISMO    ☭    A fianco degli antifascisti arrestati e del proletariato in lotta!    ☭    Con la resistenza di Afrin    ☭    Contro l'antifascismo di facciata e padronale    ☭    Campagna di sostegno ai quattro lavoratori SAFIM licenziati per rappresaglia!    ☭    CONTRO I LADRONI DEL G7 ! UNITA' INTERNAZIONALISTA DELLA CLASSE OPERAIA    ☭    Corea democratica, Paese sovrano che resiste    ☭    La cocaina della Chiquita e gli squadroni della morte sionisti    ☭    La democrazia è la dittatura della borghesia!    ☭    PT-SRI (Proletari Torinesi per il Soccorso Rosso Internazionale)    ☭    Reggio Emilia 1960    ☭    Enver Hoxha : L'eurocomunismo è anticomunismo    ☭    TUTTO IL POTERE AI SOVIET!    ☭    Germania : Condizioni detentive e rappresaglie contro i prigionieri imputati dell’art. 129 b    ☭    Gli USA tramano apertamente contro il Venezuela    ☭    Chi c’è dietro il colpo di Stato contro il Venezuela?    ☭    Lenin : Stato e Rivoluzione    ☭    Il ruolo fondamentale di Stalin nell’Ottobre Rosso    ☭    Solzhenitsyn ai raggi X - Anatomia di un mito anticomunista    ☭    Estendere la solidarietà proletaria    ☭    Siria: un altro punto di vista    ☭    Antonio Gramsci - Riformismo e lotta di classe    ☭    Come gli USA attaccano i governi di sinistra latinoamericani    ☭    Stalin: Trotzkismo o Leninismo?    ☭    Gli agenti della CIA catturati ad Aleppo    ☭    Contratto METALMECCANICI un'altro colpo alla dignità dei lavoratori    ☭    Il macabro gioco delle fosse comuni: il Caso di Kirov. Prove tecniche di rinnovato anti-sovietismo?    ☭    Mosul, le forze sciite irachene sventano le trame di wahhabiti, Stati Uniti e Turchia    ☭    Antonio Gramsci : La funzione del riformismo in Italia    ☭    La battaglia di Mosul, l’inganno di Washington e Ankara    ☭    Sviluppi politici nel Kurdistan Occidentale (Kurdistana Rojava)    ☭    Solidarietà rivoluzionaria con il ROJAVA    ☭    REFERENDUM SULLA COSTITUZIONE     ☭    Rafforzare ed estendere resistenza    ☭    C’ é ancora chi lotta contro il modello Marchionne    ☭    Elezioni borghesi: un espediente per simulare il consenso popolare!    ☭    Collettivo Aurora - La crisi del sistema capitalista e la ricostruzione del partito comunista in Italia!    ☭    



Iosif Vissarionovic Dzugasvili
Stalin

Che Guevara il marxista leninista


«Io credo che nelle questioni fondamentali su cui si fondava, Trotskij commetteva degli errori; credo che il suo comportamento posteriore fu erroneo e negli ultimi tempi anche oscuro. Credo che i trozkisti non abbiano apportato nulla al movimento rivoluzionario, in nessun paese, e dove hanno fatto di piú hanno fallito perché i metodi erano sbagliati».
(E. Che Guevara, Discorso al ministero dell’Industria, 5 nov, 1964).

«Nei cosiddetti errori di Stalin c’é la differenza tra un atteggiamento rivoluzionario e un atteggiamento revisionista. Si deve vedere Stalin nel contesto storico in cui operó non si dovrebbe vederlo come una sorta di bruto, ma dal punto di visto di quel particolare contesto storico .. Sono arrivato al comunismo a causa di papà di Stalin e nessuno deve venire a dirmi che non devo leggere le sue opere . L’ho letto, anche quando lo si era ritenuto molto sconveniente leggerlo, ma quello era un altro tempo. E siccome io sono una persona non troppo brillante e testardo continueró a leggerlo. Soprattutto in questo periodo, ora che é peggio leggerlo. Allora, come oggi, trovo ancora un certo numero di cose che sono molto buone.»
(Pubblicato in Contracorriente, L’Avana, Settembre 1997, n. 9)

Che Guevara scrisse che:
«Noi consideriamo che il partito trotskista agisca contro la Rivoluzione». L’opposizione sistematica del trozkista "Partito operaio rivoluzionario" (POR) alla Rivoluzione cubana fu portata avanti cosí : nel 1961 fu distribuita una edizione spagnola della rivoluzione permanente di Trotskij, nel 1962 fu arrestato un trotzkista che diffondeva un opuscolo, elogiativo in onore di Trotsky vietato a Guantanamo e il suo segretario generale Idalberto Ferrera Acosta fu arrestato per 48 ore. Nel 1965 un gruppo di trotzkisti fu processato. La repressione cessó, ed i detenuti furono rilasciati, quando i trotskisti decisero di cessare l’attività controrivoluzionarie . Nel 1966 Fidel Castro accusó i trotzkisti di essere "lo strumento dell’imperialismo e della volgare reazione." Nel 1958 il P.O.R , accusó tramite la sua propaganda il Movimento 26 luglio di essere "un movimento tirannico e brutale al servizio dell’élite nordamericane."

In una lettera del 10 dicembre 1953, pochi mesi dopo la morte di Stalin, Guevara ha scritto (dal Costa Rica) a sua zia Beatriz:
"La mia vita é stata un mare di rivelazioni contrastanti fino a quando ho lasciato coraggiosamente il mio bagaglio, e lo zaino, con il compagno Garcia ho intrapreso la strada tortuosa che ci ha portato qui. A El Paso ho avuto l’opportunità di passare attraverso i domini della United Fruit convincendomi ancora una volta quanto sia terribile la piovra capitalista. Ho giurato davanti a una foto del vecchio e compianto compagno Stalin di non riposare fino a quando questa piovra capitalista non sarà annientata . In Guatemala mi perfezioneró per raggiungere ció che mi manca per essere un vero rivoluzionario. Ho Segnalato, oltre che essere medico, sono un giornalista e conferenziere, le cose che mi farà avere (anche se pochi) dollari. Insieme alle tue avvertenze ti abbraccia ti bacia e ti vuole bene, tuo nipote , con la salute di ferro e a stomaco vuoto ,ma con la luminosa fede nell’avvenire socialista".
Citação de Che Guevara: Uma Vida Revolucionària (1997) por Jon Lee Anderson.

Nel novembre 1960 insistette nel deporre fiori sulla tomba di Stalin. Cioé quattro anni dopo il bugiardo infame rapporto di Kruscev. Nel 1961: "Riteniamo che il partito trotskista agisca contro la rivoluzione."





Link Utili

Elenco Articoli
della pagina
Stalin






PARTITI DISORGANICI E PARTITO OPERAIO INDIPENDENTE

riceviamo e pubblichiamo il contributo di Scintilla al dibattito sul partito
redazione aurora proletaria

Questione elettorale borghese

Per un altro spunto (se ce ne fosse ancora bisogno) sulla questione elettorale borghese

Necessità di una preparazione ideologica di massa

di Antonio Gramsci , scritto nel maggio del 1925, pubblicato in Lo Stato operaio del marzo-aprile 1931. Introduzione al primo corso della scuola interna di partito




La legislazione comunista

Articolo apparso su L'Ordine nuovo anno II n.10 del 17 luglio 1920 a firma Caesar

Antonio Gramsci : Il Partito Comunista

Articolo non firmato, L’Ordine Nuovo, 4 settembre e 9 ottobre 1920.




Antonio Gramsci - Riformismo e lotta di classe

(l'Unità, 16 marzo 1926, anno 3, n. 64, articolo non firmato)




Antonio Gramsci : La funzione del riformismo in Italia

(l’Unità, 5 febbraio 1925, anno 2, n. 27, articolo non firmato)




Referendum sulla costituzione

Votare o non votare, è questo il problema?

Lettera di un operaio FIAT di Torino

" FCA, la fabbrica modello "

Elezioni borghesi: un espediente per simulare il consenso popolare!

Lo scorso 19 giugno, con i ballottaggi, si sono consumate le ennesime elezioni previste dal sistema democratico borghese. Si trattava di elezioni amministrative ma di alto significato politico nazionale.

Collettivo Aurora
La crisi del sistema capitalista e la ricostruzione del partito comunista in Italia

Un appello alla trasformazione dei rapporti tra i comunisti, per l’ unione delle forze e la rinascita del movimento comunista.