continua.....' />Aurora Proletaria

    ☭    rojava : Comunicato di solidarietà alle compagne e compagni di Torino.    ☭    Nuova sezione : Stampa Clandestina    ☭    I DIS/SOLUZIONISTI    ☭    Andrej Fursov "Stalin venne lasciato morire"    ☭    Secours Rouge - Vittoria dei prigionieri bulgari    ☭    Stalin è più attuale che mai!     ☭    PROLETARI DI TUTTI I PAESI UNITI CONTRO SFRUTTAMENTO, RAZZISMO, IMPERIALISMO    ☭    A fianco degli antifascisti arrestati e del proletariato in lotta!    ☭    Con la resistenza di Afrin    ☭    Contro l'antifascismo di facciata e padronale    ☭    Campagna di sostegno ai quattro lavoratori SAFIM licenziati per rappresaglia!    ☭    CONTRO I LADRONI DEL G7 ! UNITA' INTERNAZIONALISTA DELLA CLASSE OPERAIA    ☭    Corea democratica, Paese sovrano che resiste    ☭    La cocaina della Chiquita e gli squadroni della morte sionisti    ☭    La democrazia è la dittatura della borghesia!    ☭    PT-SRI (Proletari Torinesi per il Soccorso Rosso Internazionale)    ☭    Reggio Emilia 1960    ☭    Enver Hoxha : L'eurocomunismo è anticomunismo    ☭    TUTTO IL POTERE AI SOVIET!    ☭    Germania : Condizioni detentive e rappresaglie contro i prigionieri imputati dell’art. 129 b    ☭    Gli USA tramano apertamente contro il Venezuela    ☭    Chi c’è dietro il colpo di Stato contro il Venezuela?    ☭    Lenin : Stato e Rivoluzione    ☭    Il ruolo fondamentale di Stalin nell’Ottobre Rosso    ☭    Solzhenitsyn ai raggi X - Anatomia di un mito anticomunista    ☭    Estendere la solidarietà proletaria    ☭    Siria: un altro punto di vista    ☭    Antonio Gramsci - Riformismo e lotta di classe    ☭    Come gli USA attaccano i governi di sinistra latinoamericani    ☭    Stalin: Trotzkismo o Leninismo?    ☭    Gli agenti della CIA catturati ad Aleppo    ☭    Contratto METALMECCANICI un'altro colpo alla dignità dei lavoratori    ☭    Il macabro gioco delle fosse comuni: il Caso di Kirov. Prove tecniche di rinnovato anti-sovietismo?    ☭    Mosul, le forze sciite irachene sventano le trame di wahhabiti, Stati Uniti e Turchia    ☭    Antonio Gramsci : La funzione del riformismo in Italia    ☭    La battaglia di Mosul, l’inganno di Washington e Ankara    ☭    Sviluppi politici nel Kurdistan Occidentale (Kurdistana Rojava)    ☭    Solidarietà rivoluzionaria con il ROJAVA    ☭    REFERENDUM SULLA COSTITUZIONE     ☭    Rafforzare ed estendere resistenza    ☭    C’ é ancora chi lotta contro il modello Marchionne    ☭    Elezioni borghesi: un espediente per simulare il consenso popolare!    ☭    Collettivo Aurora - La crisi del sistema capitalista e la ricostruzione del partito comunista in Italia!    ☭    



Iosif Vissarionovic Dzugasvili
Stalin

Perchè una sezione dedicata a Stalin


La piú: grande esperienza di emancipazione sociale che l'umanità abbia mai vissuto ha visto in Stalin la parte determinante per circa un trentennio di questo processo.
Il processo controrivoluzionario iniziato nel 1956 dal rapporto segreto di Kruscev con la conseguente presa di distanza dei ” comunisti buoni ” dalle malefatte attribuite a Stalin hanno determinato nel tempo il crollo dell'URSS e dei paesi socialisti dell'est europa con la fucilazione di Ceaucescu , con l'annessione della DDR.
In Italia la campagna anticomunista collegata all'azione imperialista ha avuto il contributo del comunista ” buono ” Fausto Bertinotti, ma é solo l'ultimo atto di un processo cominciato da Togliatti nel '43 con la svolta di Salerno e le successive scelte piú da pompiere che da rivoluzionario, fino a teorizzare una via italiana al socialismo sfociata poi nell'eurocomunismo berlingueriano, fino alla deplorevole farsa della bolognino.
Della Resistenza antifascista é stato nascosto il carattere di rivoluzione armata non solo per abbattere il fascismo, ma anche per farla finita con la monarchia e il regime borghese capitalistico.
Nell' aprile del 1944, Togliatti é da poco sbarcato in Italia e, contraddicendo la linea del Pci tenuta fino allora, e contro il parere del Psi e del Partito d’ Azione, riconosce la legittimità di un governo monarchico guidato da un fascista della prima ora e criminale di guerra, e per quanto riguarda la monarchia acconsente, di fatto, all’ idea che la questione istituzionale (cio´ l’ Italia dovrà continuare ad essere monarchica oppure repubblicana) non sia decisa dalla lotta rivoluzionaria e dai partiti antifascisti ma da un referendum elettorale successivo alla caduta del nazifascismo.
Quale occasione storica migliore, per i comunisti che lottavano in armi, porre la questione indiscutibile della Repubblica e della liquidazione della Monarchia? E i comunisti non sarebbero stati soli in questa indiscutibile rivendicazione, c’ erano anche il Partito socialista e il Partito d&esquo; Azione.
E poi, un fronte assolutamente compatto per la repubblica avrebbe anche messo in crisi, sicuramente, lo schieramento antifascista borghese moderato e cattolico.
Avremo modo di approfondire questi aspetti. Di fatto la possibilità della trasformazione rivoluzionaria della lotta antifascista fu bloccata da Togliatti.
Il tentativo di cancellare le esperienze rivoluzionarie ha sempre accompagnato la storia, basti pensare al Vietnam o alla denigrazione della lotta antifascista condotta sotto la direzione dei comunisti da parte di giornalisti prezzolati.
É importante comprendere gli avvenimenti nella loro concreta dinamica storica.
Stalin ha concretizzato il leninismo , ha sconfitto il nazifascismo. Lo smascheramento delle menzogne nei confronti di Stalin é fondamentale per la rinascita del movimento comunista, per ritornare alla prospettiva socialista , per avere piena coscienza che i principi marxisti leninisti non sono n´ vecchi , neé superati.
Gli sfruttati esistono ancora , gli operai esistono ancora , e pure i comunisti.
I documenti che pubblicheremo dimostreranno l' infondatezza delle accuse verso Stalin , dimostreranno come la controrivoluzione Kruscieviana abbia di fatto dato inizio alla caduta dell' URSS e la conseguente globalizzazione liberista che ha portato ad un aumento dello sfruttamento e alla cancellazione dei diritti in tutto il mondo.



Link Utili

Elenco Articoli
della pagina
Stalin






PARTITI DISORGANICI E PARTITO OPERAIO INDIPENDENTE

riceviamo e pubblichiamo il contributo di Scintilla al dibattito sul partito
redazione aurora proletaria

Questione elettorale borghese

Per un altro spunto (se ce ne fosse ancora bisogno) sulla questione elettorale borghese

Necessità di una preparazione ideologica di massa

di Antonio Gramsci , scritto nel maggio del 1925, pubblicato in Lo Stato operaio del marzo-aprile 1931. Introduzione al primo corso della scuola interna di partito




La legislazione comunista

Articolo apparso su L'Ordine nuovo anno II n.10 del 17 luglio 1920 a firma Caesar

Antonio Gramsci : Il Partito Comunista

Articolo non firmato, L’Ordine Nuovo, 4 settembre e 9 ottobre 1920.




Antonio Gramsci - Riformismo e lotta di classe

(l'Unità, 16 marzo 1926, anno 3, n. 64, articolo non firmato)




Antonio Gramsci : La funzione del riformismo in Italia

(l’Unità, 5 febbraio 1925, anno 2, n. 27, articolo non firmato)




Referendum sulla costituzione

Votare o non votare, è questo il problema?

Lettera di un operaio FIAT di Torino

" FCA, la fabbrica modello "

Elezioni borghesi: un espediente per simulare il consenso popolare!

Lo scorso 19 giugno, con i ballottaggi, si sono consumate le ennesime elezioni previste dal sistema democratico borghese. Si trattava di elezioni amministrative ma di alto significato politico nazionale.

Collettivo Aurora
La crisi del sistema capitalista e la ricostruzione del partito comunista in Italia

Un appello alla trasformazione dei rapporti tra i comunisti, per l’ unione delle forze e la rinascita del movimento comunista.